Alessandro Marinelli

Appassionato alla musica sin dalla tenera età, inizia a studiare fisarmonica e solfeggio musicale all’età di 6 anni con il maestro Alessandro Aragoni fino ai 18 anni, imparando tecnica e padroneggiando i diversi stili musicali. A 8 anni entra nel Complesso Musicale Antares, suonando in varie piazze, teatri e vari centri dello spettacolo mentre inizia a studiare basso elettrico e batteria. Nell’adolescenza ha suonato e composto canzoni in vari gruppi, tra cui:
– Neverdream (progressive metal): basso, tastiere e pianoforte
– Ecliptix (rock italiano): fisarmonica e basso
– Hopes (rock italiano): basso e fondatore del gruppo.
Con queste band ha suonato in diversi concerti in locali e piazze di tutta Italia.

È il fisarmonicista, sin dalla formazione, de “Il Muro Del Canto“, band romana folk con varie pubblicazioni in studio: Luce Mia (Singolo, 2010) Il Muro Del Canto (EP, 2011), L’Ammazzasette (CD/LP, 2012), Ancora Ridi (CD/LP, 2013), Vivere Alla Grande/Le Mantellate (45 giri, 2014), Fiore De Niente (CD/LP, 2016) e L’Amore Mio Non More (CD, 2018).
Prende parte alla registrazione di “Ancora Ridi” Tommaso Colliva (Muse, Afterhours, Calibro 35).
Nel 2012 prende parte alla prima raccolta della canzone romana “Mamma Roma Addio”, in compagnia di Ardecore, Bandajorona e Remo Remotti.
Nel 2014 collabora con gli Assalti Frontali per il singolo “Il Lago Che Combatte”, per cui uscirà un video che vincerà il PIVI Street Art al MEI 2015; l’anno successivo arrangia il brano di Piotta “7 Vizi Capitale”, che sarà successivamente utilizzato come sigla di Suburra, serie TV prodotta da Netflix e trasmessa in 190 Paesi. Più tardi nello stesso anno esce “Figli Come Noi”, brano che richiama l’attenzione dell’ACAD (Associazione Contro gli Abusi in Divisa) da cui nascerà una collaborazione che porterà alla realizzazione del video che vedrà la partecipazione di vari artisti e personaggi di spicco, tra cui Assalti Frontali, Chef Rubio, Zerocalcare, Elio Germano, Piotta e altri. Con questo brano inoltre arriva tra i finalisti del Premio Amnesty International 2016; Sempre nel 2015 collabora con le Bestierare (Elio Germano) per il riarrangiamento della loro canzone “La Crisi”.
Con il Muro Del Canto partecipa anche a manifestazioni importanti, tra cui il Primo Maggio di Taranto e il Primo Maggio di Napoli. In più di 200 concerti in tutta Italia, registra vari sold-out, tra i più rilevanti ci sono quello registrato all’Atlantico per la presentazione del disco “Fiore De Niente”, e la fine dello stesso tour al Piazzale del Verano a Roma, con oltre 5000 presenze.


Corsi: Fisarmonica